Coronavirus, trentadue casi. Dieci sono in città. E’ l’esito di mille tamponi

Sono trentadue i nuovi casi di Coronavirus nell’Aretino, comunicati nel report quotidiano della Asl. I casi sono stati rilevati dalla mezzanotte di ieri a oggi e sono relativi alla lettura di circa mille tamponi, esattamente 750 come ha precisato in serata la stessa Asl. Quindi la percentuale dei positivi è del 4,3%.

Non è specificato il sesso dei contagiati.

Ad Arezzo i numeri odierni riportano dieci casi totali, uno dei positivi ha dieci anni.
Di questi sei sono alla Casa Pia e alla Casa di Riposo Guillichini, 4 addetti e due ospiti. Lo ha comunicato il sindaco Ghinelli nella quotidiana conferenza stampa via social.

Tamponi positivi alla Casa Pia e anche alla Guillichini. Il sindaco “risultati troppo in ritardo”

In Valtiberina, a Badia Tedalda positiva una persona di 42 anni e due casi si registrano a Sestino.
Uno a Bibbiena, 71 anni, uno a Capolona, 61 anni, a Subbiano di 34 anni, per quanto riguarda il Casentino.
In Valdichiana, a Castiglion Fiorentino un caso positivo di 60 anni e tre a Civitella, di 84, 85 e 90 anni, a Lucignano di 97 anni.
Per quanto riguarda il Valdarno nove i positivi a Montevarchi (di 41, 49, 51, 78, 79, 86, 91, 93, 94 anni) ed uno a San Giovanni di 65 anni.

Lo sblocco della lettura dei tamponi, fermi nei giorni scorsi a causa di una carenza dei reagenti come aveva spiegato il Direttore generale della Asl, Antonio D’Urso, ha portato ad un’impennata dei casi che, nei dati odierni, sono concentrati in particolar modo in città e a Montevarchi. I nuovi casi, come conferma la Asl: “riguardano anche altri cittadini, ma molti sono relativi a ospiti ed a qualche operatore delle RSA”.