È iniziato l’anno Giostresco 2020 con l’Offerta dei Ceri

Partito ufficialmente l’anno giostresco 2020 questa sera con la cerimonia di offerta dei Ceri nella cattedrale di Arezzo da parte dei quartieri alla presenza di tutte le autorità di giostra.

Come vuole la tradizione l’ammassamento dei figuranti è avvenuto in piazza San Jacopo dove alle 18 si sono esibiti il Gruppo Musici e  gli Sbandieratori di Arezzo.

Il corteo si è mosso poi per corso Italia raggiungendo palazzo comunale dove ad attendere il corteo c’era il sindaco di Arezzo Alessandro Ghinelli. Prima dell’ingresso sul sagrato del Duomo gli  Sbandieratori hanno effettuato una esibizione, novità per questa cerimonia.

Alle 19 ingresso in cattedrale dove ad attendere il mondo della giostra c’era come ogni anno Don Alvaro Bardelli.

Annunciati dalla voce dell’Araldo hanno effettuato l’ingresso i quattro Quartieri il Sindaco e tutti i figuranti.

Sono stati i Rettori dei quartieri ad accendere il cero per Porta Crucifera Gianluca Gnalducci, sostituiva Andrea Fazzuoli, Porta Sant’Andrea Maurizio Carboni, Porta del Foro Roberto Felici e per ultimo Porta Santo Spirito con Ezio Gori.

Nessun particolare dalla fiamma dei quattro ceri che si sono accesi tutti benissimo senza alcun tentennamento.

La cerimonia si è conclusa con le parole di ringraziamento a tutto il mondo del Saracino da parte di Don Alvaro Bardelli.

Il prossimo appuntamento ufficiale del calendario giostresco 2020 è sabato 1 febbraio nel cortile di Palazzo Comunale con la Cerimonia di Premiazione dei Giostratori e l’esposizione dei tabelloni delle giostre 2019.