Fiab e Calcit: “Fase2, il sindaco chiuda il centro al traffico”

Il 20 maggio FIAB Arezzo e CALCIT Arezzo hanno sottoscritto una lettera verso l’Amministrazione Comunale per spingere su una nuova mobilità più sostenibile, e soprattutto ideale per rilanciare una diversa e più sicura vivibilità cittadina. In definitiva le Associazioni propongono al Sindaco la possibile chiusura del centro città in queste fasi di “riattivazione” per promuovere la mobilità dolce e rendere Arezzo a misura d’uomo, cittadini….ma anche di famiglie e di bambini!

Al Sindaco di Arezzo
Alla Giunta Comune di Arezzo
Al Consiglio Comunale di Arezzo

In riferimento all’ultimo DPCM DEL 17/05/2020 che prevede la possibilità di svolgere attività motoria, anche per passeggiate a piedi o in bicicletta da soli o accompagnando i figli minori e familiare convivente,
In considerazione che nel mese di maggio si svolgevano sempre due delle principali manifestazioni che coinvolgevano bambini e ragazzi di Arezzo (Mercatino del Calcit e Bimbimbici),
In considerazione che nei mesi passati, causa emergenza Covid-19, i cittadini , grandi e piccoli, potevano uscire dalla propria abitazione solo nei pressi della stessa e per pochi minuti,
In considerazione che sempre in questi ultimi mesi, il traffico veicolare è nettamente diminuito, contribuendo così a migliorare la qualità dell’aria che respiriamo quotidianamente,
CALCIT AREZZO e FIAB AREZZO
propongono al Sig. Sindaco , alla Giunta e al Consiglio Comunale di Arezzo per il mese di maggio p.v. :
Chiusura al traffico automobilistico del centro città ( V.Petrarca-P.zza G.Monaco-Via G.Monaco bassa-Via Roma – Via Crispi incrocio via Guadagnoli ) mirato a favorire i movimenti in “sicurezza” a piedi e in bicicletta (mobilità dolce) , sempre nella logica di tenere il distanziamento fisico , dei nostri bambini ( chiusi in casa da due mesi ) insieme ai propri genitori nelle domeniche di maggio 24 / 31 CON ORARIO DI CHIUSURA ORE 9,30 – 18,30
Tale iniziativa , compatibilmente con la situazione sanitaria locale e nazionale, e fermo restando il rigoroso rispetto delle attuali norme di distanziamento e prevenzione al fine di evitare assembramenti , potrebbe essere ripetuta successivamente per l’intero periodo estivo nei giorni festivi , permettendo a famiglie, ai bambini con i genitori di muoversi in “sicurezza” e in modo salubre.
Confidando nell’accoglimento della presente al fine di stimolare un cambiamento nelle abitudini dei cittadini per rendere la città più vivibile e a misura d’uomo e non di auto, si resta in attesa di un riscontro in merito.
CALCIT Arezzo e FIAB Arezzo porgono i più cordiali saluti.

CALCIT Arezzo FIAB Arezzo
Il Presidente Giancarlo Sassoli Il Presidente Fabrizio Montaini