La Chimera Nuoto prosegue il ciclo di formazione on-line per approfondire gli sviluppi della disciplina

Tecnici e istruttori a confronto in videoconferenza sul nuoto baby. Venerdì 6 novembre si terrà un incontro dedicato al “Nuoto Baby 0-4 anni” con Emanuele Narcisi

AREZZO – Tecnici e istruttori di nuoto a confronto per una formazione e un aggiornamento condivisi. La Chimera Nuoto prosegue il ciclo di incontri in videoconferenza per approfondire i più recenti sviluppi dell’insegnamento della disciplina, con l’obiettivo di strutturate un percorso volto a migliorare la qualità della didattica rivolta alle diverse fasce d’età.

Questa iniziativa trova il proprio punto di forza nella collaborazione con alcuni dei migliori professionisti italiani del settore e, in quest’ottica, venerdì 6 novembre è in programma un appuntamento su Zoom che avrà come relatore Emanuele Narcisi, tecnico della Orizzonte Blu di Montefiascone e tra i massimi esperti di “Nuoto baby 0-4 anni”.

Questo allenatore sarà intervistato da Marco Magara, direttore sportivo della Chimera Nuoto, e proporrà uno speciale approfondimento sulle esperienze in piscina vissute dai bambini fin dai primi mesi di vita, con un focus sulle più recenti evoluzioni di una metodologia di insegnamento che permette ai neonati di imparare a galleggiare e a muoversi in acqua, facendo affidamento sulla costante presenza dei genitori. Narcisi partirà dalla propria esperienza personale e dai propri studi per trattare le varie fasi del nuoto baby, cominciando dalla preparazione per l’ingresso in vasca fino ai numerosi esercizi propedeutici allo sviluppo delle diverse capacità del piccolo nuotatore.

L’incontro avrà inizio alle 21.00 e riunirà dietro allo schermo tecnici di numerose società italiane ed estere che, al termine della relazione, saranno protagonisti di una fase di dibattito alimentata da domande e scambi di idee. «La formazione di un tecnico – spiega Magara, – è basilare per pianificare un progetto consapevole e condiviso di costruzione di ogni singolo nuotatore, per questo motivo stiamo portando avanti ormai da molti mesi un percorso in videoconferenza che permette di crescere e di restare sempre aggiornati attraverso un positivo confronto che fa affidamento anche sul contributo di grandi professionisti quali lo stesso Narcisi».