Rinnovata la convenzione con l’Associazione nazionale Carabinieri – sezione di Bibbiena

E’ stata rinnovata per altri due anni la convenzione con l’Associazione nazionale Carabinieri che anche durante l’emergenza covid19 hanno svolto un ruolo importante nella macchina degli aiuti e di sostegno alla popolazione.

La convenzione raccoglie una serie di azioni che i volontari dell’associazione potranno effettuare in accordo con i vigili, dalla presenza alle manifestazioni, al controllo più stretto del territorio e all’osservazione dei fenomeni sociali, ruolo fondamentale che i volontari, formati per questo, possono fare apportando un contributo essenziale alle azioni attivate dall’amministrazione sul fronte della sicurezza pubblica. La loro presenza ai mercati per monitorare il rispetto delle regole anti contagio è stato ed è tuttora prezioso.

La sezione di Bibbiena dell’Associazione nazionale Carabinieri è molto longeva, esiste cioè dal lontano 1935. Fino ad oggi, però, come ricordato dall’attuale Presidente Alfredo Pompili, aveva funzioni prettamente rappresentative. Da poco tempo, invece, il consiglio ha voluto dare una svolta storica e significativa portando la realtà ad occuparsi attivamente del territorio. Questo nuovo corso ha incontrato la volontà dell’attuale Giunta di riportare i volontari ad prendersi cura del territorio e della sua gente in modo concreto.

La sezione di Bibbiena ha 170 iscritti e una squadra operativa di 10 persone tutte adeguatamente formate.

La sede concessa dal Comune all’Associazione si trova nello stesso stabile di quella della Polizia Municipale.

L’Assessore competente Francesco Frenos commenta questo nuovo sodalizio: “ I Carabinieri in pensione sono stati essenziali durante l’emergenza covid19, sia gestendo i buoni spesa, sia sostenendo la popolazione in difficoltà. Li ringrazio per tutto quello che hanno fatto e per come lo hanno fatto. Il rinnovo della convenzione è il rinnovo di una fiducia reciproca per il bene di tutti”.