“Scuole, ad Arezzo l’inizio sarà in piena sicurezza. In arrivo mezzo mln per opere e arredi”

Scuola. Attese, dubbi, preoccupazioni. Che ne sarà dei ragazzi, veramente, a settembre. Il 14 sembra lontano, ma data la situazione completamente da rivoluzionare, non lo è affatto. Dalle medie in giù la prospettiva è il ritorno in aula e quindi alla didattica in presenza. Mentre la didattica a distanza continuerà per la maggior parte delle ore alle superiori.

Le parole dell’assessore Lucia Tanti su Facebook fanno però vedere una luce, seppur flebile, in fondo al tunnel.

“Aggiornamento scuola: quadro chiaro e situazione sottocontrollo, garanzia di sicurezza e qualità.
Ad Arezzo già al 10 luglio ogni aspetto è praticamente definito, poche criticità vere e tutte già monitorate.
Dirigenti scolastici e funzionari municipali (ufficio scuola e opere pubbliche) al top!
In arrivo mezzo milione di euro per opere e arredi” ha scritto.

Ed ha proseguito:

“Dopo quasi 8 ore si è concluso l’incontro con tutti i dirigenti della Città di Arezzo.
I numeri: 6 plessi, 48 scuole, oltre 300 aule, 3000 pasti al giorno in mensa, circa 9 mila bambini.
Ci siamo confrontati scuola per scuola e, in alcuni casi, aula per aula. Il lavoro fatto dai dirigenti e dagli uffici è stato imponente ma posso dire che rimangono davvero poche criticità che analizzeremo caso per caso nei prossimi giorni.
L’inizio della scuola ad Arezzo sarà in piena sicurezza ed in agio nonostante le oggettive difficoltà.

E conclude “non sarà facile perché la sfida che abbiamo davanti è grande, ma al 10 luglio- nonostante le regole spesso siano state cambiate in corsa e nonostante ancora non ci sia chiarezza sul personale docente- sappiamo esattamente come fare per garantire risposte di qualità in sicurezza”.