Spaccate le vetrine di un negozio di parrucchiere in via Veneto. Il proprietario: “atto vandalico”

Atto vandalico in un negozio di parrucchieri di via Veneto, vicino al sottopasso. Spaccate, tra le nove e le dieci di stamani, lunedì di Pasquetta, tutte e tre le vetrine. Solo danni. Non ci sarebbe, infatti, stato alcun tentativo di entrare nell’esercizio commerciale, ormai chiuso da tempo a causa delle disposizioni in materia di prevenzione del Coronavirus.

“Ho fatto denuncia ai carabinieri, vaglieranno le immagini della telecamera che avevo messo all’interno e cercheranno immagini da eventuali telecamere poste all’esterno in altri edifici della zona. Dai colpi probabilmente è stata usata una spranga di ferro. Ritengo che si sia trattato di uno scellerato atto vandalico – racconta il titolare – Sono stato allertato mezz’ora dopo l’accaduto da una conoscente di una mia dipendete. Sopra al negozio non ci sono abitazioni, ma solo uffici. Di certo passa poca gente, vista la quarantena, ma di fronte ci sono appartamenti. Strano che non siano stati sentiti rumori, i colpi devono essere stati forti”.

Una brutta vicenda che coinvolge un negozio già provato, come gli altri, dal difficile momento.