Arezzo, webinar sul futuro del mercato immobiliare in città

Carlo Barbagli
Carlo Barbagli

Martedì 4 maggio 2021 alle ore 15 sulla piattaforma Zoom, Fimaa-Confcommercio, l’associazione di categoria che riunisce gli agenti immobiliari, promuove un incontro on line per conoscere dalla voce dell’assessore all’urbanistica del Comune di Arezzo Francesca Lucherini gli sviluppi urbanistici che interesseranno il capoluogo e che, di conseguenza, avranno un impatto sul mercato delle compravendite e degli affitti residenziali e commerciali. L’incontro è aperto a tutti gli operatori del settore. Per ottenere il link, scrivere a [email protected] oppure contattare la segreteria Fimaa-Arezzo al numero di telefono 0575 350755

Si parlerà del futuro urbanistico e immobiliare della città di Arezzo nel webinar organizzato da Fimaa Confcommercio Arezzo per martedì 4 maggio 2021, alle ore 15 sulla piattaforma Zoom.

Ospite del presidente degli agenti immobiliari toscani e aretini Carlo Barbagli sarà l’assessore all’Urbanistica del Comune di Arezzo Francesca Lucherini, che illustrerà i progetti di sviluppo che interessano il capoluogo. “Sono progetti che avranno un sicuro riflesso sul mercato delle compravendite e degli affitti residenziali e commerciali – sottolinea il presidente di Fimaa Toscana Carlo Barbagli – è quindi bene che gli addetti ai lavori li conoscano in anticipo, per delineare da subito gli scenari futuri della loro professione e prepararsi a quello che verrà”.

Introdurranno i lavori, moderati dal responsabile di Fimaa Arezzo Marco Salvadori, gli interventi di saluto di Lucia Tanti, vicesindaco della città di Arezzo, e Catiuscia Fei, vicedirettrice di Confcommercio Arezzo.

L’incontro è gratuito e aperto a tutti gli operatori del settore. Per ottenere il link, contattare la segreteria Fimaa-Arezzo (dott. Marco Salvadori), scrivendo a [email protected] oppure telefonando al numero 0575 350755.

“Si tratta di un incontro importante per la nostra categoria, che si caratterizza così come parte integrante dello sviluppo immobiliare aretino”, prosegue il presidente Barbagli, “vogliamo essere protagonisti del real estate che cambia e vorremmo anche che, attraverso il nostro operato, arrivasse un impulso decisivo alla riqualificazione, energetica e non solo, del patrimonio edilizio, che in Italia è molto spesso vetusto. Il superbonus per le ristrutturazioni, che speriamo sia prorogato al 2023, rappresenta una bella opportunità in questa direzione, per recuperare i ritardi e restituire alle città immobili più belli ed efficienti, anche sotto il profilo dell’impatto ambientale e del risparmio energetico”.