Unico live: il Comune ancora in rete vince la classifica dell’innovazione tecnologica

Se scegliamo questa nuova modalità non prenderemo un appuntamento a cui recarci fisicamente, ma fisseremo la data e l’ora di una videochiamata. Il cittadino potrà essere guidato nella stessa compilazione della modulistica e arrivare a completarla.

comune Arezzo

AREZZO. Arriva Unico live, l’ulteriore innovazione per gli utenti che agevola a relazionarsi e prendere confidenza con alcuni servizi erogati dallo Sportello Unico. Tari, Imu, cambio di residenza online: adesso il cittadino può instaurare una proficua interazione con gli uffici grazie a una videochiamata. Come fare? Il primo step resta sempre https://agendautenti.comune.arezzo.it/ e se scegliamo questa nuova modalità non prenderemo un appuntamento per recarci fisicamente alla ex Cadorna ma fisseremo la data e l’ora della videochiamata. A questo punto, il giorno precedente a quello stabilito, arriverà per mail il link a cui collegarsi.

“Dopo lo sviluppo e il lancio dell’applicazione che garantisce accessibilità al sito del Comune per le persone disabili – commenta l’assessore Monica Manneschi – a distanza di una settimana è arrivato il momento di un’altra importante novità. Ne approfitto innanzitutto per ricordare proprio l’omino bianco su sfondo blu che campeggia nella homepage del sito, in basso a sinistra, e che consente a chi soffre di epilessia o deficit cognitivo, ai non vedenti e agli ipovedenti di tarare il profilo della navigazione sulle proprie caratteristiche. Stamattina presentiamo Unico live, un servizio di consulenza qualificata e personale di cui il cittadino può beneficare comodamente da casa, grazie a un pc, a un tablet o a uno smartphone. Le prestazioni al momento consolidate sono due di natura tributaria e una anagrafica ma Unico live si presta molto bene ogniqualvolta serva una consulenza specifica e per questo intendiamo svilupparlo e integrarlo il più possibile”.

Una volta collegati, utente e dipendente comunale potranno impostare la videochiamata sulla richiesta e il passaggio di informazioni, uno scambio più tradizionale rispetto al quale, tuttavia, Unico live si qualifica per il suo maggiore dinamismo. Il cittadino, infatti, potrà essere guidato nella stessa compilazione della modulistica e arrivare a completarla al termine della videochiamata. Se si verifica questa fattispecie, la conclusione del processo sarà la presentazione della pratica e la sua protocollazione.