Inaugurata la pista ciclabile del Vingone

Il nuovo tratto, un'importante maglia di ricucitura della rete ciclabile cittadina”

“Prosegue l’impegno per ampliare la rete ciclabile cittadina e incentivare l’uso della bicicletta, in linea con le scelte di tutela ambientale che rappresentano priorità assolute dell’Amministrazione. Mezzo ecologico per eccellenza, la bici non soltanto è la risposta più adeguata dal punto di vista dell’ecosostenibilità, ma è un’ “alleata” importante per la nostra salute oltre che rappresentare un’alternativa sostenibile anche dal punto di vista economico, considerando i costi sempre maggiori dei prezzi dei carburanti.

Stiamo collegando molte parti di città, e questo tratto rappresenta un’importante maglia di ricucitura della rete ciclabile cittadina”. L’assessore alla mobilità Alessandro Casi ha inaugurato oggi il nuovo tratto di ciclabile del Vingone, progetto che il Comune di Arezzo ha realizzato con le risorse previste dal decreto ministeriale dell’agosto 2020 pari a circa 352mila euro. Il nuovo tratto di pista ciclabile in sede propria connette la pista ciclopedonale esistente di via Nenni a via Colombo e via Tolomeo, passando dalle pertinenze di via del Vingone.

Più nel dettaglio, la ciclabile ha origine a nord dal percorso ciclopedonale esistente adiacente a via Nenni da cui si dirama proprio in corrispondenza dell’attraversamento della stessa strada. Prosegue poi nell’area verde di via Cook e via del Vingone e quindi sul lato nord-ovest di via Colombo -dove il marciapiede esistente è stato ampliato per poter ospitare un percorso pedonale affiancato alla pista ciclabile e infine svoltare in via Tolomeo dove anche qui è stato allargato il marciapiede esistente per ospitare, affiancati, il percorso pedonale e la pista ciclabile. Lungo tutto il tracciato è stato realizzato anche un nuovo impianto di illuminazione dedicata.

Il percorso è stato progettato privilegiando la fattibilità e il rapporto costi/benefici, e la sua realizzazione non ha presentato particolari difficoltà tecniche: in tutto, 770 metri di percorso che costituiscono un importante collegamento alla rete ciclabile per il quartiere Saione e di San Donato. Il nuovo tratto permette infatti ai residenti del quartiere di raggiungere l’ospedale e la zona del polo universitario evitando le strade con il traffico veicolare. Consente inoltre di collegarsi al tratto di pista che sottopassa in sicurezza la tangenziale per uscire dalla città lungo la direttrice di via Pescaiola.

“Una nuova pista ciclabile per noi della Fiab è sempre una buona notizia – ha dichiarato il presidente Enrico Valentini – e conferma il fatto che l’Amministrazione comunale si muove nella giusta direzione: si sottolinea anche l’attenzione che viene riposta anche alla ciclopista dell’Arno, che ha visto il Comune partecipare ad un incontro dedicato di lavoro in Provincia”.