UCRAINA:  Urgente, animali allo stremo – foto/video

di Laura Privileggi

L’appello è rivolto a tutti coloro che possono prima possibile dare un aiuto agli  animali domestici e a quelli nei rifugi. Anche inviando solo un pacco di croccantini. Molti cani e gatti sono ormai senza cibo e malati nonostante gli sforzi e gli aiuti che sono arrivati da molte parti del mondo in questo periodo nelle città martoriate dalle bombe dell’Ucraina.  Sono rimasti isolati e vagano per le strade in cerca di cibo.

Lo scoppio di una guerra, oltre che essere un atto terribile, provoca conseguenze devastanti nel breve e lungo termine non soltanto per la popolazione civile, ma anche per gli animali, di cui spesso non si parla.

Questa volta, però, è stato diverso, perché sin dai primi giorni dallo scoppio del conflitto, tutti noi abbiamo potuto vedere immagini e video toccanti di persone e famiglie che, scappando disperate, non hanno esitato un solo secondo nel portare con sé i propri animali.

L’OIPA International davanti a una tale situazione di emergenza, non è rimasta in disparte e si è subito messa in contatto con alcune delle sue associazioni leghe-membro presenti in Ucraina, tra cui l’associazione Happy Paw e KSPA Lucky Strand a Kiev, per riuscire ad avere informazioni costanti e quotidiane sulla situazione e sugli aiuti necessari agli animali presenti nei rifugi, nei canili e gattili e che, non potendo essere evacuati, sono rimasti in gran numero all’interno del paese.

I volontari non hanno mai voluto abbandonare gli animali di cui da sempre si prendevano cura, anche rischiando la propria vita e seppur con risorse alimentari e beni di prima necessità altamente ridotti.

Anche la dott.ssa Natasha Mazur responsabile del canile municipale di Kiev e delle cliniche veterinarie della zona, in costante contatto con l’OIPA, non ha mai smesso di operare con il suo team.

Attraverso la raccolta fondi “Emergenza Ucraina”, l’OIPA sta cercando di sostenere concretamente le associazioni locali che, in pieno conflitto bellico e in un contesto sempre più difficile, si stanno dedicando giorno dopo giorno agli animali presenti sul territorio.

Ma tutto questo non basta c’è bisogno di altri aiuti, oltre l’OIPA ci sono molte altre Associazioni di Volontariato come l’ENPA e PRONATURA VALDARNO che si stanno prodigando tutti i giorni per soccorrere queste povere bestiole. Chi volesse contribuire e inviare cibo  agli animali dell’Ucraina che stanno morendo di fame, con qualche pacco di croccantini o di scatolette,  si può rivolgere alla signora Nadia Skochypets che dall’inizio della guerra si occupa costantemente di questo problema: Il suo cellulare è il seguente 3283117733. Serve cibo anche per uccelli rapaci, conigli e animali rimasti abbandonati nelle campagne, parchi e zoo.

Tutti insieme possiamo dare una speranza di vita a questi esseri indifesi e coinvolti, loro malgrado, nella guerra. E’ un grido d’aiuto che arriva dai nostri amici a quattro zampe e da quelli con le piume che si trovano da soli ed in pericolo. Salviamoli.