Girolio d’Italia a Castiglion Fiorentino

Prima tappa in Toscana, con ospiti d’eccezione Antonio Tajani e Vittorio Sgarbi

ospita la prima tappa di Girolio d’, celebrando due traguardi molto importanti: la decima edizione del tour dell’extravergine che rappresenta la manifestazione di punta delle Città dell’ e il 25esimo anniversario della nascita dell’Associazione che oggi riunisce oltre 330 territori olivetani in tutta Italia.  Una felice coincidenza a cui si unisce il prestigioso riconoscimento dell’Alto Patrocinio dal Parlamento Europeo riconosciuto all’evento che vedrà anche la partecipazione del Presidente del Parlamento Europeo Antonio Tajani. Sabato 30 e domenica 31 marzo, Castiglion Fiorentino dedicherà un ricco calendario di al tema del lento, filo conduttore di questa edizione di Girolio d’Italia. Un focus specifico sarà dedicato alla dell’ e del territorio da cui nasce, quale bene culturale da tutelare ed esperienza turistica da vivere, attraverso l’attesa Lectio Magistralis del prof. Vittorio Sgarbi (domenica 31 marzo ore 17,00 al Teatro Comunale Mario Spina).  “Parlare della pianta dell’olivo e del suo prelibato prodotto è come parlare della dell’umanità. Da simbolo di pace (la colomba con un ramoscello tra le zampe annuncia a Noè la fine del diluvio universale), negli anni, è diventato un brand italiano importante simbolo anche della corretta alimentazione mediterranea. Un brand da tutelare e salvaguardare al fine di custodire e proteggere un territorio con il suo paesaggio, con le sue aziende e il relativo indotto – ha dichiarato il di Castiglion Fiorentino Mario Agnelli – Castiglion Fiorentino è un ottimo esempio di paesaggio culturale, ovvero di un territorio che rappresenta l’opera combinata della natura e dell’uomo attraverso il corso della storia. I risultati della secolare attività sono sotto i nostri occhi: un patrimonio paesaggistico di grande valore ambientale, turistico-ricettivo e culturale. Ben vengano, quindi, iniziative che tendono a preservare la coltivazione dell’olivo, l’oro giallo del terzo millennio.” Corsi di degustazione, mercatini dell’olio, percorsi di trekking tra gli olivi, momenti di conviviali come la Bruschetta in Piazza, arricchiranno il programma di incontri e approfondimenti previsti.  Il taglio del nastro di Girolio d’Italia avrà luogo sabato 30 marzo alle 10.30 durante la cerimonia ufficiale in Piazza del Municipio con il coinvolgimento delle scuole e l’intonazione dell’Inno nazionale. Subito dopo alle 11.00 presso il Museo e l’Area Museale si terranno i corsi di degustazione per bambini e adulti. Seguirà nella Sala Consiliare Comunale il tavolo di discussione: “Verso l’Agenda 2030 delle Città dell’Olio”. Nel pomeriggio alle 16.30 presso la Sala Conferenze S. Angelo al Cassero, si terrà il convegno tecnico scientifico sull’olio che vedrà gli interventi di Mario Agnelli Sindaco di Castiglion Fiorentino, Enrico Lupi Presidente dell’Associazione nazionale Città dell’Olio, Marcello Bonechi Coordinatore regionale Città dell’Olio Toscana, Massimo Guasconi Presidente della CCIAA Arezzo–Siena, Silvia Chiassai Presidente della Provincia Arezzo, Fulvio Gazzola Presidente dell’Associazione Bandiere Arancioni, Cambi giornalista enogastronomico, Marco Remaschi Assessore all’Agricoltura della Regione Toscana e le conclusioni di Antonio Tajani Presidente del Parlamento Europeo. Domenica 31 marzo, riaprono i mercatini dell’olio con gli stand dei produttori delle Città dell’Olio toscane e poi alle 11.00 si potrà partecipare alla Camminata tra gli Olivi – speciale Girolio, un itinerario trekking alla scoperta degli oli e degli olivi del territorio. Per informazioni e prenotazioni riguardo ai corsi di degustazione ed alla Camminata tra gli Olivi contattare l’Associazione Pro Loco Castiglion Fiorentino tel. 0575.658278 proloco.castiglioni@alice.itprolococastiglionf.no@gmail.com.Gran finale al Teatro Comunale Mario Spina alle 17.00 con la lectio Magistralis del Prof. Vittorio Sgarbi “La bellezza dell’Olio”. Infine grazie alla collaborazione con Siena – Arezzo, , Confesercenti e le Associazioni di Categoria del Mondo Agricolo nei ristoranti della città sono previsti menù a tema con carta degli oli.